La neuroriabilitazione va sempre fatta perché può fare tanto….

Una sintesi dell’intervento dell’Avv. Francesco Napolitano, Presidente dell’Associazione Risveglio, durante la Conferenza svoltasi presso il Ministero della Salute il 05 febbraio 2019, in occasione della Giornata Nazionale degli Stati Vegetativi che si celebra il 9 febbraio..
Questa giornata nazionale è stata fortemente voluta dai familiari delle persone in stato vegetativo rappresentate da tutte le associazioni per diffondere il messaggio e ricordare che una persona in stato vegetativo è “semplicemente” uno di noi, un nostro compagno di viaggio.
Era grigio 10 anni fa quando uno di noi è stato abbandonato. 
È colorato quando si cura ed assiste amorevolmente uno di noi e ci si accorge così che questo è  un bene per lui, per noi e per l’umanità perché  È grigio arrogarsi la presunzione di pensare che una estrema disabilità non sia degna di essere  vissuta 
È colorato se la vita quotidiana dei più deboli è condivisa con la nostra 
Sono valori fondanti: grigi se si oscurano: colorati se si esaltano 
È grigio quando dopo la fase rianimatoria le strutture sanitarie a ciò preposte rispondono: “non  lo prendiamo in carico perché è un caso troppo difficile”. 
È colorato se la risposta è: “è un caso difficile? Per questo portatelo da me”. 
È grigio quando si abbandona perché la diagnosi è di stato vegetativo persistente. 
È colorato quando si assiste con la voglia e la speranza clinica di sconfiggere la previsione  infausta.
È grigio quando si fa finta di non conoscere quanti errori diagnostici ci sono 
È colorato quando i familiari vengono non distrutti nella loro speranza ma accompagnati 
È grigio quando non si fa nulla per sapere quanti sono in Italia, in Europa, nel mondo e la  assistenza è per pochi fortunati 
È colorato quando un sorriso dopo 10 anni illumina una gioia immensa nella struttura a loro dedicata 
È grigio quando in rianimazione e subito dopo si lascia che le braccia, le gambe, le articolazioni,  i tendini, i muscoli si avvolgano in sé stessi perché “tanto non gli serviranno”
È colorato quando la neuroriabilitazione inizia dal principio perché la mente è comunque più  sana in un corpo sano. 
 
Il Commento del Presidente AGCAM:
La neuro-riabilitazione va sempre fatta perché può fare tanto : anche senza gli aspetti umani solo considerando gli aspetti economici invece che un risparmio sui costi sanitari diventa un pesante costo sociale .
Non farla non e  mai un buon affare da qualunque parte la consideri!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *